Mi chiamo Ofelia. E muoio tra cinque lune, sei soli, un atto, nove scene.

Il 28 febbraio 2017 al Teatro India di Roma è andato in scena OPHELìA, spettacolo per la regia di Gianluca Merolli, prodotto da Andrea Schiavo | H501 srl e liberamente ispirato all’opera più acclamata di Shakespeare, stavolta raccontata interamente dal personaggio femminile più discusso, ombroso e ambiguo, Ofelia.
Tra musica, canti, pantomima e flusso di coscienza, Ofelia indaga se stessa e il suo principe, avvolgendoci in una lacerante e ironica intimità, in costante dialogo con il testo shakespeariano.

Scendono in campo i tre ideali utopici, Ragione, Saggezza e Amore, che si fanno carne e, attraverso una storia nota, raccontano ingranaggi apparentemente antichi ma drammaticamente attuali: ragion di stato, malattia mentale, il traumatico passaggio dalle passioni dell’adolescenza alle responsabilità della vita adulta.

Al fianco di Ofelia, interpretata da Giulia Fiume, come a rappresentarne l’audace contraltare, il giovane Fortebraccio, Re di Norvegia, narratore dall’occhio “lucido” e saldo, come una bussola nella tempesta emotiva di Ofelia. Lungi dall’essere figura secondaria di un dramma sentimentale, Fortebraccio, interpretato da Federico Le Pera, è la coscienza politica del testo di Shakespeare, indaga infatti sulle conseguenze storiche, militari, sociali di questioni apparentemente personali. Dal personaggio di Fortebraccio scaturisce una domanda quanto mai legittima e attuale: quanto la cecità di singoli individui che esercitano il potere mischiandolo con i propri personali interessi incide sulla realtà socio-politica di una nazione?

Sul palco, insieme a Ofelia e Fortebraccio, Gaia Benassi e la partecipazione straordinaria di Giuliano Peparini che interpreteranno altri “personaggi sperduti” protagonisti di un testo-isola, dedicato a chi ama perdersi in terre s-conosciute.

 

PER INFORMAZIONI SULLO SPETTACOLO E PER LA DISTRIBUZIONE
MAIL: info@h501.it

TEL: 06.94516970

 

Seguici anche su Facebook: OPHELìA e H501

 

OPHELìA

da William Shakespeare

di Giacomo Sette 

regia Gianluca Merolli

assistente alla regia Romina Zadi

con Giulia Fiume, Federico Le Pera, Gaia Benassi
con la partecipazione straordinaria di Giuliano Peparini

scene Alessandro Di Cola

props Riccardo Morucci

costumi 1981

costumista Domitilla Giuliano

musiche composte ed eseguite da Fabio Antonelli

luci Pietro Sperduti

foto di scena Studio Le Pera

produzione Andrea Schiavo | H501 srl

direttore di produzione Pino Le Pera

assistente di produzione Sara Silvetti